Coldiretti e Consorzio agrario Piacenza “adottano” 200 alpini

04 Maggio 2013

Palazzo dell’Agricoltura, sede del Consorzio agrario di Piacenza

Cap e Coldiretti rispondono positivamente alla richiesta del presidente della sezione alpini, per l’adunata nazionale che si terrà a Piacenza dal 10 al 12 maggio, mettendo a disposizione l’area del Consorzio per gli alpini provenienti da Cuneo, Mantova e Verona.

“Nel pieno spirito dell’adunata e di quei valori di fratellanza e solidarietà che il Cap ha in comune con l’Associazione nazionale alpini – sottolinea il presidente del Consorzio Marco Crotti – abbiamo deciso con entusiasmo di partecipare attivamente e insieme a Coldiretti a questa iniziativa mettendo a disposizione i nostri spazi”.
Per ospitare i circa 400 mila alpini provenienti da tutta Italia nelle giornate di venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 maggio, l’Ana ha lanciato infatti l’iniziativa “Adotta un alpino” chiedendo la collaborazione di tutta la comunità piacentina per mettere a disposizione spazi per tendopoli e locali dove poter alloggiare il corpo speciale dell’arma.
“In questo contesto e proprio per far conoscere le nostre eccellenze enogastronomiche noi, sottolinea il presidente di Coldiretti Piacenza Luigi Bisi, organizzeremo nello spazio del Palazzo dell’Agricoltura un grande mercato di Campagna Amica in cui gli alpini e tutti i visitatori potranno conoscere e apprezzare i prodotti tipici locali. Ovviamente nel fine settimana anche la Bottega di Campagna Amica resterà aperta organizzando degustazioni guidate di formaggi e salumi in abbinamento ai nostri vini doc Colli Piacentini. Durante le due giornate, proprio per trasmettere lo spirito della nostra tradizione saranno eseguiti canti e musiche che riportano alla memoria le affinità culturali dell’area appenninica”.
“Insomma – concludono Bisi e Crotti – ancora una volta Cap e Coldiretti insieme e orgogliosi di partecipare attivamente alla riuscita di questa manifestazione e far conoscere e promuovere i frutti e le ricchezze della nostra terra. Un esempio positivo per la comunità dimostrando di essere sempre in prima linea in tutti quei momenti fondamentali per il nostro territorio”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà