Cartoline dalla Russia e uniformi storiche: al via le mostre legate all’Adunata Alpini

06 Maggio 2013

Ogni adunata porta con sé una serie di eventi collaterali. All’ex ospedale militare è possibile visitare alcune mostre allestite grazie anche alla disponibilità di collezionisti privati che hanno messo a disposizione materiale rarissimo. Un’esposizione ripercorre attraverso pannelli fotografici i 50 anni dalla tragedia del Vajont in cui i primi a prestare soccorso furono gli alpini. La seconda rassegna che celebra un anniversario s’intitola “Dallo Csir all’Armir, quando i soldati scrivevano sull’azzurro” e racconta i 70 anni dalla ritirata di Russia con posta militare, lettere dal fronte e cartoline.

Altra mostre: “Sangue donato – Diario di un soldato in prigionia”; “Donne e alpini”; “Dalla Valtrebbia a Krasnojarsk”, diario inedito di un alpino rivergarese, l’artigliere da montagna Giuseppe Tagliaferri, impegnato nella campagna di Cina del 1912-1918; “Alpini in divisa”, invece, è l’esposizione di vere divise dei combattenti del corpo, dal 1872 fino a quelle usate nella seconda guerra mondiale. Ci sarà anche una mostra fotografica dell’Ifms (International federation of mountain soldiers) ed una rassegna di scatti del Polo di Mantenimento Pesante e dei Pontieri sui processi di lavorazione del bronzo; sono ritratti lavorazioni per l’artiglieria, creazioni di statue e restauri (tra cui quelli dei cavalli della piazza cittadina).

L’apertura al pubblico di tutti gli allestimenti è previsto per oggi, lunedì 6 maggio, dalle 9 alle 14. Fino al 9 maggio, gli orari saranno i medesimi. Il 10 e l’11, sarà possibile addentrarsi negli spazi espositivi dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 20. Domenica, le mostre saranno aperte dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18. L’ingresso è gratuito.

Altre esposizioni sono visitabili all’associazione Amici dell’arte in via San Siro 13. Si intitolano: “La disfatta – la tragica ritirata di Russia”; “Noi alpini” e “Archivio Andreoletti”: foto inedite dell’archivio di uno dei presidenti dell’Ana. L’apertura è fino a giovedi dalle 9 alle 14; venerdi e sabato dalle 9 alle 24 e domenica dalle 9 alle 18.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà