Alpino multato in via Alberoni: “Non mi era mai successo in 30 anni di adunate”

07 Maggio 2013

E’ arrivato appena in tempo. Un alpino comasco, fedelissimo delle adunate, stava per vedere salire su un carro attrezzi il suo camper, allestito per l’occasione con bandiere, striscioni e cappelli. Lo aveva posteggiato in via Alberoni in attesa di poter entrare ai giardini Merluzzo dove trascorrerà la settimana dell’adunata. Questa mattina si è recato in piazza Cavalli e al ritorno ha trovato la multa di 40 euro lasciata dalla polizia municipale sotto al tergicristallo per aver messo il camper troppo vicino alla fermata dell’autobus. “Non mi è mai capitata una cosa simile in 30 anni di adunate – si è sfogato l’alpino – prima mi hanno detto che qui potevo parcheggiare e poi mi sono trovato la multa. Non è per i 40 euro, è per il principio. Sono andato anche a chiedere spiegazioni ai vigili del comparto 1 ma addirittura non c’era il campanello. Non fatemi aggiungere altro, queste cose mi fanno arrabbiare”. I toni coloriti del simpatico alpino hanno attirato l’attenzione di numerosi passanti che hanno mostrato solidarietà alla penna nera per l’accoglienza ricevuta dai tutori dell’ordine piacentini.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà