Adunata alpini: centro chiuso.
E’ festa in tutta la città

09 Maggio 2013

Rivoluzione viabilistica del centro di Piacenza in occasione dell’adunata nazionale degli alpini in programma da domani a domenica. Tutto pronto a Piacenza per accogliere l’adunata nazionale degli alpini, che rappresenta un evento storico per la nostra città. In giro si respira un’aria di festa, le penne nere hanno portato allegria e sono state accolte con grande entusiasmo. Il traffico sta subendo rallentamenti. Ai varchi sono presenti cartelli e agenti della Municipale pronti a dare tutte le informazioni del caso.

Fino alle 5 di lunedi 13 maggio sarà chiusa la zona rossa che coincide con il centro storico entro le mura. Intorno ci sono vie sempre percorribili. Il transito dei residenti e gli approvvigionamenti sono consentiti venerdi, sabato e domenica da mezzanotte alle otto. Giovedi e venerdi dalle 18 alle 20 ci si potrà muovere mentre sabato e domenica la circolazione sarà totalmente bloccata. Potranno circolare sempre i mezzi del soccorso.

La zona rossa ha cinque varchi. Il perimetro sarà transennato e presidiato dalla polizia municipale, dalla polizia provinciale e dai volontari dell’Ana. I parcheggi della zona rossa: in alcuni casi sono previsti divieti di sosta e rimozione forzata, in particolare le vie interessate dalla sfilata. Gli spazi blu all’interno del perimetro saranno gratuiti da giovedi a domenica. Tutti i cambiamenti saranno indicati con opportuni cartelli.

COME CAMBIA LA CITTA’ – TUTTI I DETTAGLI

LA FESTA – E’ iniziata l’allegria in città con cori, bicchierate e trabiccoli. Dalle prime ore della mattina Piacenza è percorsa in lungo e in largo da un clima di allegria che non si era mai sperimentato prima; alpini che fanno colazione attendati su un incrocio, alpini che escono da una chiesa macchina fotografica alla mano, alpini appena arrivati che installano il camper, alpini che cantano sul Corso, alpini che…

Ecco una gallery di quello che abbiamo visto nella giornata di oggi. FOTO

© Copyright 2021 Editoriale Libertà