Alpini dall’estero, inaugurato il “palazzo alpino”. Perona: “Segno della solidarietà”

09 Maggio 2013


Arrivano dalla Germania, dal Belgio, ma anche dall’Argentina e dagli Stati Uniti gli alpini che alloggeranno nei prossimi giorni nel “Palazzo alpino” inaugurato oggi pomeriggio alla fine del Pubblico Passeggio, a barriera Farnese. Si tratta di tredici nuovi appartamenti, di cui uno per disabili, che, in attesa di diventare la casa delle famiglie in graduatoria per un alloggio popolare, ospiteranno gli alpini dall’estero.

“Un inizio particolare, con profondi risvolti dal profilo morale – ha detto il presidente nazionale dell’Ana, Corrado Perona -. Quando ho visto gli amici delle sezioni all’estero ho provato grande commozione: il fatto che siano loro ad inaugurare questo edificio segna un momento importante. Queste sezioni sono un valore aggiunto. Dobbiamo avere fede in questa nostra Italia che ha risorse umane importanti, come l’onestà e la solidarietà”.

E dagli alpini all’estero è partita la campagna “Mantieni vivo il nome degli alpini” per chiedere ufficialmente che anche i figli degli alpini possano essere considerati tali, dal momento che, senza più l’obbligo di leva, questa tradizione è destinata a sparire.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà