Boom degli agriturismi, +5% rispetto al 2012. Piacentino alla guida di Terranostra

10 Maggio 2013

Il turismo in campagna batte la crisi in Emilia Romagna. Nei primi quattro mesi del 2013 le presenze agrituristiche risultano in aumento del 5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. E’ quanto emerso all’assemblea regionale di Terranostra, associazione agrituristica di Coldiretti Emilia Romagna, che ha rieletto alla guida il piacentino Carlo Pontini, affiancato dai vice-presidenti Roberto Lodi (Bologna) e Loris Naldoni (Ravenna).

La scelta dell’agriturismo – sostiene Terranostra – è rafforzata dalla riscoperta di un turismo sostenibile e a chilometro zero con mete da raggiungere in giornata senza spendere troppo, come impone il persistente periodo di crisi economica. In questo contesto – secondo Terranostra – un vero boom si registra nel turismo ecologico e ambientale per i costi contenuti, l’elevato valore educativo e la pluralità di mete disponibili senza dover percorrere grandi distanze. Gli amanti di questo tipo di vacanze in Emilia Romagna possono contare sull’offerta di 2 parchi nazionali, 14 parchi regionali, 35 tra oasi e riserve naturali e 16 aree protette.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà