Incendio in villa a San Giuliano: due a processo

10 Maggio 2013

 

Due a processo per la villa a San Giuliano di Castelvetro gravemente danneggiata da un incendio nel gennaio del 2011. Si tratta dell’imprenditore edile e dell’architetto che ha diretto i lavori. L’accusa per entrambi è di incendio colposo. Secondo la procura della Repubblica non avrebbero preso tutte le precauzioni nella realizzazione della canna fumaria dell’edificio. Canna fumaria da cui, secondo le accuse, sarebbe stata tra le cause del rogo. I due imputati respingono le accuse e sostengono che i lavori sono stati eseguiti secondo le norme. Di parere opposto i proprietari dell’edificio che si sono costituiti parte civile e chiedono un maxi-risarcimento: mezzo milione di euro. Ieri ha preso avvio il processo davanti al giudice Maurizio Boselli. Pubblico ministero è Antonio Rubino. Gli imputati sono difesi dagli avvocati Maria Letizia Pellacani e Stefania Falliva. Le parti civili sono assistite dall’avvocato Marcello Lattari di Cremona.

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà