Treni, pullman e taxi: lavoro straordinario per il “trasporto” delle penne nere

10 Maggio 2013

Le automobili dei piacentini hanno abbandonato il centro storico, la cosiddetta zona rossa, da ieri pomeriggio chiuso al traffico, e il fermento si è spostato in piazzale Marconi, che in questi giorni oltre alla stazione ferroviaria ospita anche la base dei pullman e dei taxi. Molti alpini hanno scelto di raggiungere in treno l’ottantaseiesima adunata nazionale: “Abbiamo viaggiato bene, nessun disagio”, ci ha raccontato un gruppo proveniente da Sondrio, intento a consultare la mappa della città per raggiungere in bus le zone di accampamento.
“C’è molto più movimento e le persone sono più sorridenti, meno male ”, ci ha raccontato un autista dei pullman urbani. Straordinari anche per i tassisti, anche se alcuni lamentano le restrizioni imposte alla viabilità. Meno soddisfatti i pendolari piacentini che devono fare i conti con mezzi affollati e ritardi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà