Grande successo del secondo trofeo di pesca Coldiretti

13 Maggio 2013

Sport, ambiente, territorio, natura, ecologia e alimentazione: queste le parole d’ordine della mattinata di ieri ai Laghi di Tuna

Fin dalla prima mattina i numerosi pescatori erano intenti nella preparazione, canne, esche, punte, ami, guadini, nasse, il tutto in un clima sereno e di festa.
I 33 sportivi si sono sfidati in una gara individuale di pesca al colpo a tecnica roubaisienne da 10 a 13 metri. “Una gara a peso, ha sottolineato Umberto Romanini, estremamente ecologica, perché c’è obbligo di amo senza ardiglione, per non ferire il pesce mentre si slama. I pesci dopo la cattura vengono messi nella nassa per tenerli in vita in attesa della pesata. Successivamente, sono rimessi in acqua”. La gara organizzata su sei settori ha visto la premiazione dei primi tre classificati di ogni settore e tra di essi i primi 3 in assoluto si sono aggiudicati tre “Taglieri Coldiretti”. Il terzo assoluto con 25,500 kg va a Cristiano Ricchetti, il secondo assoluto va a Valentino Bugada con 27,050 kg e il primo assoluto con ben 30,550 kg va a Roberto Carella.

Ad ogni concorrente, al momento dell’iscrizione è stata consegnata una borsa di cotone Campagna Amica con una treccia di pane piacentino e i gadget gialli di Coldiretti.

“E’ con grande entusiasmo che la nostra Organizzazione ha dato vita a questo torneo in collaborazione con la società Piacenza 83 Iridea Tubertini, ha sottolineato Enrica Gobbi, Responsabile Ambiente di Coldiretti Piacenza. Anche attraverso l’iniziativa di oggi, vogliamo ribadire il legame di Coldiretti con le discipline sportive ed in particolare con la pesca che si pratica a completo contatto con la natura, l’ambiente e il territorio; un legame anche culturale e significativo per Coldiretti che da sempre promuove la stagionalità, il rispetto del territorio, il no-ogm; tematiche indispensabili se vogliamo garantire la tutela della flora e della fauna”.

Intorno a mezzogiorno, dopo 3 ore di pesca il momento più importante: la pesata e le premiazioni, effettuate dal tecnico di Coldiretti Piacenza Umberto Romanini.
I premi, naturalmente, a base di prodotti tipici e locali della Bottega di Campagna Amica sono stati estremamente apprezzati da tutti i finalisti, così come l’aperitivo finale con Grana Padano, salumi dop piacentini, insieme a Pane Piacentino e vini doc del territorio.

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà