Malo di Borgonovo: la proprietà “apre” alla cassa integrazione straordinaria

15 Maggio 2013

Nuovo incontro a Borgonovo per parlare del futuro dei 58 dipendenti, la maggior parte donne, dell’azienda Malo. La chiusura dei due stabilimenti,sembrava certa  ma ora la proprietà si è detta disponibile a ragionare sulla cassa integrazione straordinaria aprendo uno spiraglio per le lavoratrici che, nelle settimane scorse, avevano protestato con striscioni e magliette appese alle finestre dell’azienda. Rsu aziendali e Floriano Zorzella (Cgil) hanno parlato di moderata soddisfazione. Nei prossimi giorni è previsto un altro confronto.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà