Appalti pubblici, gli atti notarili diventano elettronici. Prima stipula a Piacenza

17 Maggio 2013

20130517-175344.jpg

Addio ad ingombranti volumi rilegati. Anche a Piacenza è stato stipulato il primo atto elettronico, come oggi è previsto dalla legge in materia di appalti pubblici. Il notaio Amedeo Fantigrossi ci ha mostrato come funziona: le parti si presentano in ufficio, dove avviene la lettura video dell’atto e la loro firma digitale rilasciata da un ente certificatore ( quale ad esempio la Camera di Commercio e il Consiglio Notarile), dopodichè avviene la trasmissione alla banca dati nazionale e la pratica si conclude.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà