Le staminali per curare due fratellini: le richieste dei genitori in tribunale

17 Maggio 2013

20130517-073550.jpg

Si sono rivolti al giudice per ottenere una cura oggi fuorilegge. In tribunale i genitori di due fratellini piacentini affetti da una rara sindrome neurodegenerativa che consente loro di vivere grazie a un’assitenza intensiva e continua. Secondo alcuni medici esperti la situazione potrebbe migliorare con l’infusione di cellule staminali mesenchimali. La legge però oggi non lo consente. Le speranze dei genitori sono riposte nel decreto Balduzzi, in scadenza il 25 maggio, nel quale si prevede che il Ministero si faccia promotore della sperimentazione delle terapie avanzate con le staminali. Poi anche il giudice piacentino Picciau deciderà il da farsi. I dettagli oggi su Libertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà