Festa della polizia. Reati in calo ma crescono i furti in casa e le rapine

18 Maggio 2013

E’ stata una festa privata a causa della spending review quella organizzata dalla polizia di Piacenza in occasione del 161esimo anniversario dalla fondazione. Come di consueto sono stati forniti i dati relativi all’attività svolta durante l’anno. Nel periodo 1 maggio 2012/ 30 aprile 2013, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente sono stati denunciati complessivamente 2.023 delitti rispetto ai 2.230 dell’anno precedente. Da segnalare la riduzione dei furti in genere ma l’aumento di quelli in abitazioni. Aumentano anche le rapine, 32 casi in più nel 2013. Durante la cerimonia sono stati premiati con lode l’ispettore capo Vincenzo Scaletti, l’ispettore Lorenzo Riezzo e l’assistente Stefano Pezza per meriti di servizio.

Assegnata la medaglia di commiato in argento al sostituto commissario in quiescenza Aniello Pepe. Le risorse sono poche, gli uomini sono diminuiti, l’esigenza di sicurezza aumenta. “Più la volante passa, più aumentano le possibilità di catturare i malviventi e soprattutto li disincentiva”. Parole del questore Calogero Germanà, che nel presentare i dati degli ultimi 12 mesi, ha rimarcato l’aumento degli arresti in flagrante nonostante le difficoltà di garantire una costante vigilanza del territorio. “L’attività operativa resta stabile” ha affermato il questore, che ha sottolineato la continua riorganizzazione per offrire gli standard di controllo da parte della polizia, con attente analisi delle zone cittadine più a rischio. A proposito dei sei agenti arrestati il mese scorso, il questore ha commentato: “Siamo compatti, aspettiamo le decisioni della magistratura in un clima di grande compattezza”. Atteso il reintegro di nuovi agenti per far fronte agli ultimi pensionamenti.

Premi Festa della Polizia 2013

© Copyright 2021 Editoriale Libertà