La Faggiola si candida come location ideale per “fuori Expo”

19 Maggio 2013

20130519-194540.jpg

20130519-194548.jpg
Si chiude con segno positivo “Multifaria vita” la tre giorni dedicata alle biodiversità promossa dalla società Faggiola di Gariga ed inserita dalla Regione negli eventi “fuori Expo 2015”.
Tre giorni per raccontare la biodiversità animale, fatta di centinaia di specie e di razze, che i bambini hanno potuto conoscere di persona e toccare con mano. Multifaria Vita è anche uno di quegli eventi riconosciuti dalla Regione Emilia Romagna come “fuori Expo” e La Faggiola uno di quei luoghi-vetrina delle eccellenze piacentine e regionali.
La società Faggiola ha presentato in Provincia un progetto comune, sottoscritto da 20 soggetti, che è sul tavolo delle istituzioni. “A questo punto – ha concluso Belli – la società Faggiola e i sottoscrittori sollecitano una risposta per dar gambe a questo progetto. Tutti i responsabili dell’Expo che sono venuti qui vedono questo luogo come location ideale per le iniziative fuori Expo. Faggiola ha dimostrato di avere, con l’aiuto dell’istituto agrario, alberghiero e di altri istituti, una capacità realizzativa di iniziative valide. Ora non può sostenere un impegno di questo genere, quindi deve essere supportata anche dagli enti locali per lavorare in sintonia e per avere le risorse necessarie, un po’ come è stato per l’adunata degli alpini”. Ci sono idee già per l’edizione 2014 di Multifaria Vita. Sicuramente si avranno nuovi spazi. Si stanno infatti ristrutturando gli edifici nella corte Tadini che potranno nel 2014 ospitare altri animali e i convegni ad hoc. Presente anche all’ultima giornata il sindaco di Podenzano Alessandro Ghisoni che ha ribadito le potenzialità del luogo in vista dei sei mesi di Expo 2015.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà