Guardamiglio: uccide la ex nel parco giochi davanti ai bambini

24 Maggio 2013

Si chiamava Angelica Timis la 35enne romena vittima del brutale delitto a Guardamiglio. In manette con l’accusa di omicidio è finito il suo ex compagno, Maurizio Ciceri, 49 anni. La donna lo aveva lasciato due anni fa ma lui non aveva mai accettato la fine della relazione. Già sei mesi fa l’aveva massacrata di botte ed era destinatario di un ordine di restrizione. Oggi l’ha uccisa nel parco giochi di via Paolo VI mentre i bambini giocavano. E proprio un ragazzino ha tentato di fermarlo bloccandogli il braccio. Poi è intervenuto un 50enne che lo ha disarmato e ha chiamato i carabinieri. L’uomo era separato dalla prima moglie che vive in Valnure e dalla quale aveva avuto due bambine. La vittima invece aveva un figlio di 13 anni che l’aveva raggiunta da pochi mesi dalla Romania.

NOTIZIA DELLE 14.30

ACCOLTELLAMENTO AI GIARDINI: UCCISA UNA 35ENNE A GUARDAMIGLIO – Una donna di 35 anni di origini romene è stata uccisa brutalmente dall’ex convivente, un italiano, che l’ha aggredita con un’arma da taglio. E’ accaduto a Guardamiglio, a pochi chilometri da Piacenza. La tragedia si è consumata ai giardinetti e l’aggressore sarebbe già stato arrestato dai carabinieri. Sul posto, per soccorrere la ragazza, è intervenuta anche un’ambulanza da Piacenza, ma ogni tentativo di rianimarla è stato purtroppo vano. Fatale è stata una ferita alla schiena molto profonda. A scatenare la furia omicida dell’aggressore sarebbero motivi sentimentali. A quanto si è appreso, era circa un anno che l’uomo perseguitava l’ex compagna, tanto che l’amministrazione comunale di Guardamiglio aveva cercato e trovato un alloggio popolare per la vittima in modo tale da sottrarla alle vessazioni e ricominciare una vita con il figlio di 13 anni. L’ex compagno l’avrebbe trascinata dietro un cespuglio e le ha inferto una decina di coltellate.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà