Malattie del fegato e dell’intestino: tutte le nuove cure di 150 esperti

24 Maggio 2013

 

Gastroenterologi ed epatologi da tutta Italia si sono dati appuntamento a Piacenza Expo per la due giorni organizzata dall’èquipe della Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Epatologia dell’ Ospedale di Piacenza. Un appuntamento molto importante per la comunità medico-scientifica delle specialità. Le relazioni scientifiche sono affidate all’autorevolezza di 38 fra i più illustri esperti italiani della specialità.
“Il filo conduttore delle relazioni di quest’anno – ha spiegato il professor Fabio Fornari, direttore del corso – è rappresentato dalla rivisitazione, alla luce dei recenti dati della letteratura scientifica, delle più frequenti problematiche che si riscontrano nella pratica clinica quotidiana. Per quanto riguarda il fegato la novità è un nuovo farmaco che il reparto di Gastroenterologia di Piacenza sta sperimentando in questi giorni in attesa di cure sempre più mirate e con minori effetti collaterali”. Tra i maggiori esperti presenti oggi anche il Prof. Vito Annese, primario di gastroenterologia presso l’ospedale “Careggi” di Firenze che, di ritorno dall’America, consiglia a chi avesse i sintomi tipici di un’infiammazione intestinale di effettuare una semplice calprotectina fecale, un test delle feci che, da solo, può mettere in evidenza la presenza di una malattia infiammatoria tipo colite ulcerosa o morbo di crohn senza dover ricorrere alla più fastidiosa e invasiva colonscopia. Domani il convegno prosegue con altri ospiti illustri.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà