Provincia

Fiorenzuola: una rotatoria nell’incrocio maledetto. Valentina ancora grave

25 maggio 2013

I coetanei e gli amici di Valentina si sono riuniti nella chiesa Collegiata, l’altra sera, per pregare e dare forza alla 15enne che resta in prognosi riservata, ricoverata all’ospedale di Parma. Valentina era stata investita, sabato scorso, lungo la via Emilia all’altezza del centro commerciale Cappuccini. Stava attraversando la strada, a piedi, con un’amica. E’ stata travolta da un’auto e l’impatto le ha provocato un trauma cranico. Era stata trasportata d’urgenza con l’eliambulanza all’ospedale di Parma dove è rimasta – in coma farmacologico – per qualche giorno. I medici hanno deciso di operarla e ora si attendono le 72 ore prima di capire se l’intervento sia riuscito. In questo tempo di attesa non si può che sperare, pregare e stringersi alla famiglia di Valentina. E’ quello che hanno fatto venerdì sera i ragazzi dei gruppi parrocchiali che Valentina frequenta. I giovani, guidati da don Alessandro Mazzoni, hanno pregato la sera in chiesa per la loro amica.

Intanto l’amministrazione comunale ha iniziato a mettere i paletti e a studiare le misure per realizzare una rotatoria o comunque un sistema di viabilità alternativo e più sicuro per l’incrocio maledetto dove, oltre a quello di Valentina, si sono verificati altri tre incidenti gravi negli ultimi mesi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE