Rugby: Banca Farnese Lyons, domani a caccia del miracolo con Capitolina

25 Maggio 2013

“Dobbiamo crederci!”. E’ di Bruno Mozzani, allenatore di Banca Farnese Lyons, il grido di battaglia in vista della sfida impossibile di domani con Capitolina Roma.
“Sì, la situazione è molto complicata e servirebbe un’impresa – continua l’allenatore dei bianconeri – però abbiamo l’obbligo morale di provarci, di onorare fino in fondo il campionato”.
Dopo il 40 a 11 di domenica scorsa subito nella Capitale, riesce davvero difficile pensare ad una clamorosa rimonta. Quali i motivi della disfatta romana? Lo stesso Mozzani prova a fornire spiegazioni.
“Abbiamo sbagliato tantissimo, specie a livello individuale: in fase di placcaggio siamo stati pessimi e l’epilogo è stato pesante. Forse abbiamo fallito anche l’approccio mentale alla gara: non accadrà domani al Beltrametti di fronte al nostro pubblico”.
Recupera qualche giocatore il duo Mozzani-Rolleston: ci sarà Haimona, uscito malconcio dalla prima battaglia per l’accesso alla finale play-off. Ci sono speranze fondate di rivedere nel XV titolare anche il terza linea Benelli.
La corsa all’Eccellenza è in ogni caso in salita estrema: i cinque punti guadagnati da Roma rappresentano uno scoglio terribile. Serviranno quattro mete domani alle 16.30 per sperare in un vero e proprio miracolo sportivo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà