Elezioni comunali: affluenza in picchiata a Castelvetro e Ferriere

26 Maggio 2013

20130526-222134.jpg
Giù l’affluenza a Castelvetro e Ferriere, gli unici due Comuni del Piacentino chiamati oggi a scegliere il nuovo sindaco. Il risultato conferma la tendenza all’astensionismo riscontrata sia nelle ultime elezioni Politiche di febbraio sia oggi a livello regionale e nazionale.
Ci sarà tempo per votare ancora domani dalle 7 alle 15.

CASTELVETRO, – 21,34%. A Castelvetro il crollo è stato del 21,34 per cento. Ha votato il 47,88 degli elettori; nel 2008 la prima giornata di voto si era chiusa con un’adesione del 69,22 per cento. Un calo di oltre 8 punti si è verificato già stamattina alle 12 (15,90 per cento contro il 24,38 della precedente consultazione elettorale), un divario mai recuperato nel pomeriggio, quando la differenza tra il numero di votanti con il 2008 si è fatta ancora più consistente: alle 19 ha votato infatti il 39,13 per cento degli aventi diritto, contro il 57,78 di cinque anni fa. Nel Comune della Bassa il bacino elettorale conta 4.484 persone.

FERRIERE, – 6,83%. Affluenza in picchiata a Ferriere già dal mattino, quando si è presentato al voto a mezzogiorno solo il 14,41 per cento dei 1.845 elettori totali contro il 16,86 delle passate consultazioni. Nel pomeriggio non è andata meglio: alle 19 ha votato il 35,23 per cento degli aventi diritto contro il 42,56 della precedente elezione amministrativa, quella del 2008, con un calo quindi del 7,33 per cento in meno. Alle 22, ha votato il 42,27 degli elettori; nel 2008, la prima giornata di voto si era conclusa con la partecipazione del 49,10 per cento dei votanti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà