Foti, Fratelli d’Italia: “Sull’accorpamento del 118 tenere alta la guardia”

28 Maggio 2013

I gruppi di lavoro, istituiti dalla Direzione Generale Sanità della Regione Emilia-Romagna nel dicembre del 2012, devono consegnare tra pochi giorni i propri elaborati riguardanti i progetti di centralizzazione del punto di consegna delle chiamate per le centrali del 118″, lo afferma il Consigliere Comunale Tommaso Foti FdI. “Come è noto – aggiunge il rappresentante di Fratelli d’Italia – i predetti progetti verranno inviati all’Assessorato Politiche per la Salute per le valutazioni di merito e successivo percorso di validazione”. Appare perciò indispensabile che, con in testa gli Enti Locali, Piacenza torni a far sentire la propria voce. E’ fin troppo evidente – conclude Foti – che da più parti si sta addormentando la partita per cercare il modo più indolore per far finire a Parma la centrale del 118″. “Se la Regione vuol fare questo regalo a Parma se ne assuma la responsabilità ma Piacenza, almeno, non stia nella vigna a far da palo”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà