Violenza sessuale in discoteca, condanna a 3 anni e 5 mesi

28 Maggio 2013

20130528-104838.jpg

Un ventenne kosovaro, attualmente irreperibile, è stato condannato a 3 anni e 5 mesi per violenza sessuale: secondo il collegio giudicante presieduto da Italo Ghitti lo straniero abusò di una coetanea italiana trascinandola nei bagni di una discoteca della Valdarda. I due si erano inizialmente appartati su una panchina ma dopo alcune effusioni la giovane si rifiutò di avere un rapporto sessuale con lo straniero, che secondo l’accusa a quel punto la trascinò a forza in un bagno del locale, spogliandola e cercando ripetutamente di violentarla. La ragazza gridò e si dimenò con tanta veemenza da costringere il kosovaro a desistere. Nei giorni successivi partì la denuncia, avvalorata da certificati medici. Oggi la condanna a tre anni e 5 mesi di reclusione, il pubblico ministero Michela Versini aveva chiesto un mese in più.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà