“Piacenza wifi” si allarga: ora anche in via XXIV Maggio e piazza Plebiscito

30 Maggio 2013

Il progetto “Piacenza wifi” è nato nell’anno 2008 con le finalità di favorire, attraverso la connettività “senza fili”, l’utilizzo sempre più agevole e diffuso di internet tra i cittadini, ridurre il “digital divide” consentendo l’accesso alla rete anche a fasce più deboli ed incrementare l’utilizzo dei servizi on-line offerti dall’Amministrazione Comunale. Da una prima fase sperimentale, che prevedeva la copertura di 6 zone della città, il progetto Piacenza wifi, attraverso vari step evolutivi, è arrivato, ad oggi, a coprire n. 20 zone del territorio cittadino.

Il crescente numero di utenti, che giornalmente utilizzano il servizio, sono la testimonianza di quanto la collettività apprezzi lo sforzo tecnologico ed economico che l’amministrazione sta attuando per tenere fede ai principi ispiratori del progetto, ed è proprio a testimonianza della costante attenzione che l’amministrazione pone a queste tematiche che oggi inauguriamo altre due zone cittadine dotate del servizio di connettività wifi: via XXIV Maggio, all’interno dei locali dell’ex circoscrizione ed alla palazzina recentemente destinata ad attività ricreative ove ha sede “Spazio2”, nell’area di giardino adiacente ai fabbricati ed all’area coperta in prossimità del punto di erogazione dell’acqua pubblica; piazza Plebiscito, da poco riqualificata, nella quale – oltre alla copertura wifi – è stato installato un circuito di videosorveglianza e il telecontrollo dei punti luminosi. La copertura wifi è la medesima di quella di di P.zza S. Antonino, che sfrutta l’impianto di illuminazione pubblica per la trasmissione dei segnali.

Le due zone sono già attive e rientrano nel circuito della rete cittadina (“Guglielmo”) di cui fanno parte tutte le installazioni sino ad ora eseguite. La capillare diffusione della rete “Guglielmo” consente, grazie ad una unica registrazione, di poter navigare in tutte le aree appartenenti a questo circuito della nostra regione ed in varie altre regioni italiane.

Novità anche per quanto riguarda la registrazione al servizio. Sperimentata con successo nel corso della recente adunata nazionali degli alpini è stata recentemente aggiunta una nuova modalità: accedendo al portale di autenticazione è possibile inserire il numero del proprio cellulare per ottenere rapidamente un sms contenente un account che consente la navigazione fino a 100 ore cumulabili nell’arco dell’anno.

Questa modalità si affianca alla più tradizionale richiesta della tessera utente presso i punti deputati al rilascio (URP e Biblioteca Passerini Landi) ed all’ulteriore nuova modalità legata all’utilizzo delle credenziali Federa – autenticazione federata per l’accesso ai servizi online degli enti dell’Emilia Romagna – agevolando ed estendendo di fatto la modalità per l’accesso al servizio.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà