Piacenza

Iren: il sindaco Dosi nomina Barbara Zanardi nel cda. E’ scontro nel Pd

31 maggio 2013

Sarà Barbara Zanardi, 36 anni, commercialista presso lo studio Gnudi di Bologna, a rappresentare il Comune di Piacenza nel Consiglio d’amministrazione di Iren. Una nomina che il sindaco Paolo Dosi definisce “improntata innanzitutto al rispetto di quei princìpi di competenza ed elevata professionalità che l’incarico richiede. Ma ispirata anche, coerentemente con quello che la nostra Amministrazione si sta impegnando a fare in diversi ambiti, alla valorizzazione di una figura giovane, in particolar modo di una donna”. Laureatasi in Economia all’Università Cattolica (dopo il diploma conseguito al liceo scientifico Respighi), con studi di perfezionamento presso il “Sole24Ore”, la dottoressa Zanardi lavora da dieci anni presso lo studio Gnudi ed è specializzata in diritto tributario e societario. Nel suo curriculum, anche diverse esperienze come revisore contabile – anche in aziende quotate in borsa – e la collaborazione con il quotidiano economico “Sole24Ore”, per il quale scrive frequentemente . “Credo che questa scelta – sottolinea il sindaco Dosi – rappresenti un segnale concreto di innovazione, di ricambio generazionale e di promozione della parità di genere nei consigli di amministrazione, come peraltro richiesto dai nuovi criteri sulle quote rosa negli organi decisionali e governativi”.

Sulla nomina è intervenuto il consigliere provinciale del Pd Marco Bergonzi. “Il sindaco ha scelto ed io rispetto la sua decisione; a me era stata richiesta la disponibilità ad essere proposto per il cda e, dal momento che tale richiesta era accompagnata da un’ amplissima condivisione nel Pd, ed addirittura oltre, ho ritenuto di offrire la mia disponibilità. Naturalmente e senza infingimenti, sarebbe stato per me motivo di grande orgoglio e soddisfazione la possibilità di rappresentare il nostro territorio in un’azienda così importante. Ruolo a cui oggi è richiesto di contribuire a rafforzare ancor di più il legame fra l’azienda, ormai di dimensioni nazionali, e tutto il territorio piacentino e che richiede altresì la capacità di valorizzare il rapporto con i dipendenti, dai quali possono venire suggerimenti preziosi, perché nessuno conosce un’azienda in ogni aspetto, come chi ci lavora.  Questi sarebbero stati i mei intendimenti dal momento che IREN, erogando servizi che riguardano direttamente i cittadini, è così importante per la vita di noi tutti e per quella delle nostre comunità.  Avrei posto in questo tutto l’impegno e la dedizione che mi sono possibili e che caratterizzano le attività che svolgo. Dal momento che così non potrà essere, desidero in ogni caso formulare i miei migliori auguri di buon lavoro a Barbara Zanardi affinché IREN sia ben amministrata, eroghi servizi che soddisfino le attese dei piacentini e mantenga con il nostro territorio, pur nella sua costante crescita, quello stretto legame che per noi è così indispensabile”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE