Domani rientra la salma di Pietro Stragliati, mercoledì i funerali a Gropparello

03 Giugno 2013

20130602-225613.jpg

Rientrerà in Italia domani pomeriggio la salma di Pietro Stragliati, il piacentino morto giovedì scorso schiacciato da un muletto ai box del Nurburgring, in Germania, dove stava lavorando per il team AF Corse. Il corpo sarà trasportato immediatamente nella “sua” Gropparello, dove in serata nella chiesa della paese si terrà un rosario e mercoledì alle 15 saranno celebrati i funerali.

La polizia tedesca che sta seguendo le indagini sull’accaduto ha dato questa mattina l’ok al rimpatrio della salma, pare che dalle prime informazioni la causa della tragedia possa essere attribuita a una drammatica fatalità in sede di manovra con il muletto che Stragliati stava guidando.

IL TEAM DI PIETRO STRAGLIATI VINCE IN GERMANIA E GLI DEDICA IL TRIONFO – Una vittoria dedicata a Pietro Stragliati proprio sulla pista maledetta in cui il piacentino ha perso la vita giovedì scorso, schiacciato da un muletto ai box. La scuderia AF Corse con Duncan Cameron e Matt Griffin su Ferrari 458 Italia GT2 ha vinto la GT Open International 2013, in Germania. “Sul podio del Nurburgring – spiega la scuderia piacentina – non c’è però festa o champagne: il pensiero è rivolto a Pietro Stragliati, collaboratore del team. Amato Ferrari e tutto il team AF Corse sono vicini alla famiglia di Pietro in questo momento terribile”.
Intanto la famiglia di Stragliati e tutta la comunità della “sua” Gropparello sono in attesa del ritorno della salma: oggi potrebbe arrivare dalla polizia tedesca il nulla osta al rimpatrio, dopodiché sarà fissata la data dei funerali. Ieri durante la messa a Gropparello è stata dedicata una preghiera speciale al piacentino morto e alla sua famiglia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà