Morte di Luca, domani il rosario e sabato la camera ardente

06 Giugno 2013

Non si parla d’altro. La tragica fine del piccolo Luca, il bimbo di due anni morto sull’auto del padre resa incandescente dal sole di una giornata di primavera inoltrata, ha scioccato tutti. Una notizia che ha aperto interrogativi che non troveranno mai risposta. Uno su tutti: come può essere accaduta una cosa simile. “Come hai fatto” sarebbe proprio la frase che la mamma del piccolo Luca avrebbe rivolto al marito dopo aver appreso della tragica morte del figlioletto. Ma l’uomo probabilmente non poteva più rispondere. Dopo la tragedia è stato sedato e portato all’ospedale dove ancora ieri si trovava. Martedì pare dovesse chiudere entro sera un’importate gara d’appalto.

Nell’auto parcheggiata in via Bresciani davanti alla Copra Elior, dove è stata rinvenuta la salma del bimbo, dopo l’arrivo dei soccorsi è stata misurata una temperatura di quasi 60 gradi. Ieri mattina davanti all’asilo aziendale erano comparsi fiori, peluche e un disegno con la scritta: “Ciao piccolo angelo, riposa in pace”. Il presidente della Copra Elior, Guido Molinaroli ha descritto il padre di Luca come una persona impeccabile, straordinaria, precisa e attenta. Un uomo che adorava suo figlio, tanto che sul suo profilo facebook compariva proprio la splendida foto di Luca sorridente. Martedi mattina lo doveva accompagnare all’asilo dopo un periodo di malattia del bambino. Al pomeriggio il nonno era andato a riprendere il nipote al nido aziendale, ma le maestre avevano fatto presente che quel giorno Luca non era stato portato. In quel momento è venuta alla luce la disgrazia. Le urla strazianti, la corsa disperata del padre verso l’auto, i colleghi che con le bottiglie d’acqua hanno tentato di rianimare il corpicino esanime. Per Luca non c’è stato nulla da fare. L’autopsia disposta dal magistrato per domani chiarirà le cause esatte e l’orario della morte. Dettagli che non serviranno a salvare una famiglia dallo strazio più grande.

Domani sera alle 20.30 al Preziosissimo Sangue sarà recitato il santo rosario per ricordare il piccolo Luca, la camera ardente sarà allestita da sabato mattina alla casa funeraria Porta del Cielo (strada Gragnana 19).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà