Fiorenzuola, iniziato con la processione il raduno della comunità Sikh

15 Giugno 2013

Sono stimati in circa duemila i partecipanti alla processione degli indiani Sikh organizzata questa mattina a Fiorenzuola. La processione celebra il primo Guru (profeta) della religione indiana sikh (che ha avuto origine attorno al XV secolo) che crede in un solo Dio ma sopratutto nell’unità del cosmo e nella uguaglianza tra tutti gli esseri.

Ad aprire il corteo, cinque spade sacre, per proteggere il Libro sacro. E le bandiere arancioni dei sikkhisti, accompagnati dalla bandiera tricolore, portata da un cittadino italiano che ha indossato per l’occasione un piccolo foulard per coprirsi il capo, come prevede la processione. Molti sono stati a piedi scalzi, nel percorrere – tra mezzogiorno e le tre del pomeriggio – le vie del centro storico, scortati dagli uomini della Questura di Piacenza (Polizia e Digos) dai carabinieri della stazione di Fiorenzuola, dalla polizia municipale. Tutto si è svolto senza intoppi, e tra la curiosità dei cittadini.

NOTIZIA DELLE 11
Fermento in centro a Fiorenzuola. Le vie si stanno riempiendo di colori. Sapori indiani. La comunità sikh sta richiamando centinaia di persone che presto si metteranno in processione a seguire il libro sacro.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà