Ai domiciliari due dei sei poliziotti arrestati, ma la Procura fa ricorso

17 Giugno 2013

L’ingresso della Procura di Piacenza

Passano dal carcere agli arresti domiciliari due dei sei poliziotti arrestati nell’ambito della maxi operazione dei carabinieri di Piacenza contro il traffico di droga e lo sfruttamento della prostituzione e dell’immigrazione clandestina. Il giudice per le indagini preliminari Giuseppe Bersani ha firmato l’ordinanza che attenua i provvedimenti a carico dei due agenti, ma la Procura della Repubblica di Piacenza ha deciso di impugnare la decisione e di fare ricorso, anche alla luce della nuova pioggia di accuse che a vario titolo si è abbattuta sui poliziotti e sugli altri arrestati (13 in totale). A nessuno dei due agenti è stata comunque concessa la libertà, ma sono stati posti agli arresti domiciliari, per uno di loro pare anche dietro la presentazione di un certificato medico.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà