Accoltellamento tra indiani in via Roma. Oggi il processo

18 Giugno 2013

Cittadino indiano a processo con l’accusa di aver inferto due coltellate alla schiena di un suo connazionale. “Il mio assistito è innocente, estraneo ai fatti di cui è stato accusato, forse all’origine di tutto c’è uno scambio di persona” ha detto l’avvocato difensore Simone Mazza. Il fatto finito a processo oggi era avvenuto nella notte del 16 aprile dell’anno scorso in via Roma. Un cittadino indiano di 26 anni era stato chiamato in strada da un paio di persone, una delle quali gli aveva poi inferto due fendenti nella schiena. L’aggressore e il complice erano poi precipitosamente fuggiti. Il ferito era stato medicato all’ospedale con tre settimane di prognosi. Sul posto era accorsa la squadra mobile che in seguito ad indagini era risalita ad un cittadino indiano che è stato accusato di lesioni personali aggravate. Il processo è stato rinviato al prossimo 15 ottobre per l’audizione di nuovi testimoni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà