Scarcerato anche un terzo poliziotto dei sei arrestati

18 Giugno 2013

E’ stato scarcerato ed è a piede libero anche un terzo poliziotto dei sei arrestati nell’ambito dell’operazione dei carabinieri di Piacenza sullo spaccio di droga e il favoreggiamento della prostituzione e dell’immigrazione clandestina, che aveva complessivamente portato dietro le sbarre 13 persone. Si tratta di Enrico Milanesi, il cui legale Filippo Fornaroli aveva presentato appello al Tribunale del Riesame di Bologna. La Procura della Repubblica di Piacenza si riserva di valutare le motivazioni della decisione un eventuale ricorso.

Ricorso che invece arriverà sicuramente per la decisione dei giudici di concedere ad altri due agenti indagati, Paolo Cattivelli e Claudio Anastasio, gli arresti domiciliari. La Procura non ha condiviso le motivazioni che hanno spinto il Tribunale ad attenuare le misure nei confronti dei due poliziotti, quindi si opporrà ufficialmente.

Restano in carcere altri tre agenti, anche per loro ci sono pendenti i ricorsi che puntano alla loro scarcerazione, quindi potrebbe presto profilarsi un ritorno a casa.

Gli avvocati difensori degli scarcerati si dicono ovviamente soddisfatti, a pesare sulla decisione del Tribunale ci sono comunque alcuni importanti elementi: il lungo periodo di detenzione preventiva (circa 60 giorni), l’indagine che pare ormai giunta alla conclusione e il fatto che può essere ritenuto ormai decaduto il rischio di reiterazione del reato e di inquinamento delle prove, visto che i poliziotti sono sospesi.

L’indagine è condotta dai carabinieri del Nucleo investigativo diretto dal capitano Rocco Papaleo, viene coordinata dal pubblico ministero Michela Versini ed è seguita personalmente anche dal Procuratore capo Salvatore Cappelleri.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà