Rapinato da un coetaneo lo racconta al padre. Tre ragazzi denunciati

20 Giugno 2013

Un ragazzino di 15 anni si è presentato dai carabinieri assieme al padre denunciando di essere stato rapinato da un coetaneo, che lo avrebbe avvicinato per strada attorno all’una di notte, lo avrebbe spinto e gli avrebbe sottratto il telefono cellulare. I militari hanno individuato un sedicenne albanese, una volta in caserma il minore straniero ha ammesso e ha collaborato per far recuperare il telefono, già venduto.
Ad acquistarlo era stato un marocchino di 17 anni con precedenti, il quale lo aveva poi rivenduto al 18enne ecuadoriano arrestato poche settimane fa per spaccio di fronte al Comando di via Beverora.
L’albanese è stato denunciato per rapina, il marocchino per concorso in ricettazione e l’ecuadoriano per ricettazione.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà