I bambini mangiano meglio dei “grandi”. Coldiretti al Grest del San Giuseppe Operaio

21 Giugno 2013

Si può imparare a mangiare bene anche sui banchi di scuola. Coldiretti da anni entra negli istituti piacentini di ogni ordine e grado per trasmettere a bambini e ragazzi i valori di una buona educazione alimentare. In questi giorni le scuole sono finite ma Coldiretti prosegue la propria attività nei Grest delle parrocchie. Questa mattina è stato il turno della chiesa di San Giuseppe Operaio dove si trovavano studenti di scuole elementari e medie della città. Prezioso è stato l’intervento della nutrizionista Monica Maj che, con un linguaggio vicino a quello dei più piccoli, ha spiegato le regole alla base di una corretta alimentazione. I bambini hanno imparato divertendosi, si sono infatti cimentati in un vero e proprio gioco a squadre fatto di quiz e labirinti enigmistici. “Sono bambini estremamente preparati su questo argomento – ha detto la nutrizionista – segno che l’attenzione delle famiglie sull’alimentazione dei propri figli è alta”. Anche la responsabile del progetto Campagna Amica Elisabetta Montesissa si è detta particolarmente soddisfatta della preparazione dei bambini: “Finita la scuola anche noi andiamo nei Grest – ha sottolineato – abbiamo parlato ai ragazzi del significato delle parole di Papa Francesco riferite all’importanza della custodia del creato, che è ciò che fanno ogni giorno gli agricoltori”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà