118, Cavalli (Ln) alla Regione: “Dopo il documento dei sindaci che cosa farà Lusenti?”

24 Giugno 2013

La centrale operativa del 118 di Piacenza

Riuscirà il documento dei sindaci a salvare la centrale piacentina del 118? Il consigliere regionale Stefano Cavalli (LN), dopo che la conferenza socio sanitaria territoriale ha alzato le barricate contro l’accorpamento, ha presentato un’interrogazione in cui chiede “chiarezza” all’assessore Carlo Lusenti e torna a ribadire come “la legge regionale – la ‘29’ del 2004 – affidi la redazione dei piani attuativi locali – entro cui si può far rientrare l’organizzazione del 118 – all’autonomia territoriale, che deve avere voce in capitolo anche nella programmazione”.

Nell’interrogazione Cavalli incalza l’assessore regionale: “Ci chiediamo quali intenzioni abbia, ora che la volontà del territorio è stata espressa in modo unitario e compatto, con tanto di atto formale che sancisce la ferma intenzione, condivisa da tutte le istituzioni territoriali, di salvare la centrale operativa del 118, un’eccellenza piacentina vittima di continui attacchi da parte di uno scellerato progetto regionale di accorpamento che ne sancirebbe la fine, a favore della vicina Parma”.

“Lusenti non è stato chiaro fino ad oggi, auspichiamo che lo sia almeno ora, alla luce del documento unitario sottoscritto in conferenza socio sanitaria – dichiara Cavalli -. Se l’assessore tentenna, il territorio piacentino è ben saldo nelle sue posizioni e Lusenti non potrà non tenerne conto”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà