Calcio, la Finanza nelle sedi di 41 società. C’è anche Piacenza

25 Giugno 2013

Sarebbero i contratti di Tomas Guzman e Mattia Graffiedi, i documenti dei quali le Fiamme Gialle hanno cercato traccia per l’acquisizione presso lo studio del curatore fallimentare del “vecchio” Piacenza Calcio.

Notizia delle 11.15 – C’è anche Piacenza tra le sedi visitate dalla guardia di Finanza  per acquisire documentazione relativa ai contratti tra club, calciatori e agenti. Le Fiamme Gialle questa mattina si sono recate presso lo studio del curatore fallimentare del Piacenza Calcio, l’avvocato Franco Spezia per acquisire documentazioni e contratti relativi a calciatori che gravitavano nell’orbita dei Moggi. Si tratterebbe di contratti relativi a due calciatori risalenti all’anno 2008. Sono almeno 12 i procuratori coinvolti nell’indagine della procura di Napoli che ha portato la Guardia di Finanza ad effettuare una quarantina di perquisizioni nelle sedi di squadre di serie A e B. I reati ipotizzati dai pm, a vario titolo, sono associazione a delinquere, evasione fiscale internazionale, fatture false e riciclaggio. Tra le società perquisite anche Milan, Juventus, Napoli, Lazio, Inter, Roma e Udinese. L’inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Melillo e dai pm Ardituro, Capuano, Ranieri e De Simone.  L’elenco delle società nelle cui sedi hanno operato i finanzieri comprende anche Parma, Pescara, Palermo, Atalanta, Juve Stabia, Benevento, Genoa, Catania, Spezia, Piacenza, Livorno, Bari, Vicenza, Siena, Reggina, Chievo, Cesena, Grosseto, Gubbio, Lecce, Ternana, Sampdoria, Triestina, Fiorentina, Portogruaro, Brescia, Mantova, Torino e Albinoleffe.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà