Piacenza

Carpaneto, falsi residenti: l’Appello conferma le pene

28 giugno 2013

20130628-072032.jpg
La corte di appello di Bologna ha confermato la pena di un anno e otto mesi, già pronunciata il 2 dicembre del 2010 dal tribunale di Piacenza, nei confronti di Monica Anelli e Luisa Fasano, rispettivamente ex responsabile dell’ufficio Stato civile del Comune di Carpaneto e presidente dell’associazione Esperanza, che assiste le famiglie italo-argentine.
L’accusa nei confronti delle due donne è di falso in atto pubblico e la vicenda è quella degli argentini che cercavano di ottenere la cittadinanza italiana in virtù di un avo originario del nostro Paese.
I dettagli su Libertà oggi in edicola

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE