Abbonamenti studenti da settembre più cari. Sindacato in rivolta

02 Luglio 2013

20130702-201837.jpg

I genitori che si presenteranno agli sportelli di piazza Cittadella già da agosto per richiedere l’abbonamento dell’autobus extraurbano per studenti si troveranno di fronte ai rincari previsti dalla manovra tariffaria regionale dell’aprile 2011: si parla di aumenti consistenti, compresi tra il 14,2 per cento (zona di prima cintura della città) e il 35,6 per cento. La Provincia aveva stanziato negli ultimi due anni circa 150mila euro per abbattere gli aumenti ma ora quel fondo è sparito dal bilancio. “Abbiamo scritto alla Provincia il 17 giugno scorso ma non abbiamo ottenuto ancora alcuna risposta – fa sapere la società di trasporto Seta -. Se il fondo non sarà rinnovato o altri enti non stanzieranno la somma prevista il prezzo dell’abbonamento dovrà necessariamente aumentare”.

Cgil, Cisl e Uil invitano il presidente Trespidi a fare una “operazione verità” sui documenti. “Siamo allibiti, quel fondo era stato fortemente voluto dalle organizzazioni sindacali, non siamo stati informati del suo stralcio” dice Marina Molinari (Cisl).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà