Piacenza

Crisi, il presidente di Confindustria: “Situazione molto grave”

3 luglio 2013

Il presidente di Confindustria Piacenza, Emilio Bolzoni

Il 2013 è ancora l’anno nero della crisi. La ripresa economica tanto attesa e pronosticata non è arrivata. La disoccupazione cresce e le imprese chiudono i battenti o vivono momenti di grande sofferenza. Anche a Piacenza la situazione è grave, come ci conferma lo stesso presidente di Confindustria Emilio Bolzoni: “Ci vuole un cambiamento in senso positivo – ha detto – perché ci troviamo in uno stato di vera emergenza. Sono molto preoccupato soprattutto per le aziende legate solo al mercato nazionale e che si trovano quindi in gravissime difficoltà. Le imprese che riescono a rimanere a galla, oggi, sono quelle che investono nell’export”. Bolzoni precisa però che non si può fare a meno di un mercato interno e che servono misure urgenti per rimettere in moto i consumi nazionali. Intanto dal Governo arrivano rassicurazioni, pochi giorni fa il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni aveva parlato di una “ripresa piena” nel quarto trimestre del 2013 e si spera che non sia l’ennesimo annuncio disatteso.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE