Omicidio Ferriere: rito abbreviato. Monica resta ricoverata

03 Luglio 2013

Sarà processata il primo ottobre con rito abbreviato Monica Montagna, la 29enne che il 24 luglio dell’anno scorso ha ucciso con 160 coltellate l’amica Annalisa Lombardi di 30 anni in un appartamento a Ferriere. Lo psichiatra Filippo Lombardi che aveva analizzato il caso aveva ritenuto la giovane incapace di intendere e di volere al momento dell’omicidio ma in grado di sostenere un processo perché le cure a cui è sottoposta all’ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stiviere (Mantova) glielo consentono.
Secondo l’esperto Monica Montagna è socialmente pericolosa e pertanto deve rimanere ricoverata nell’istituto. Il pm Ornella Chicca aveva chiuso le indagini e chiesto il rinvio a giudizio per la 29enne che sarà giudicata con rito abbreviato il 1 ottobre.
In quella tragico martedi di luglio dell’anno scorso, le due ragazze avevano pranzato insieme e subito dopo si era scatenata la follia omicida. I vicini le avevano sentite litigare e poi avevano visto fuggire Monica dal balcone. La giovane era poi caduta ferendosi ed era stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà