Minaccia di morte l’ex fidanzatina. Ventenne condannato per stalking

05 Luglio 2013

Condannato a un anno e 4 mesi senza la sospensione condizionale della pena il ragazzo di 20 anni che aveva ripetutamente minacciato l’ex fidanzata di 16 anni. “Se non torni con me ti ammazzo” le aveva ripetuto più volte. Era stata una delle tante minacce rivolte dal ventenne nordafricano all’ex fidanzatina, una studentessa piacentina che, spaventata, si era rivolta alla polizia. Il giovane era stato arrestato. Stamattina è stato processato e condannato per stalking. I fatti risalgono allo scorso aprile. I due erano stati fidanzati per un anno, alla fine la ragazza aveva deciso di interrompere il rapporto ma il ventenne si era ribellato dando il via ad una lunga serie di pressioni e minacce fino ad arrivare a dirle che, se non fossero tornati insieme, l’avrebbe uccisa. Il ventenne sconterà la pena ai domiciliari. Il suo avvocato Cristina Balteri aspetta le motivazioni della sentenza per valutare il ricorso in appello. Si è detta molto sorpresa per la condanna: a suo dire le accuse si basano solo sulle dichiarazioni della presunta vittima e il suo assistito è un ragazzo mite, eccellente a scuola e fino ad oggi incensurato.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà