Piacenza

Simboli satanici nella chiesa di San Giuseppe Operaio

10 luglio 2013

Amara scoperta questa mattina per don Giancarlo Conte: lo storico parroco di San Giuseppe Operaio si è recato in chiesa alle 5 al fine di pregare prima di partire per Vigo di Fassa per fare una visita ai suoi ragazzi in vacanza. Davanti all’altare centrale ha notato dei lumini rossi, accendendo le luci ha trovato anche un cerchio con all’interno una stella a 5 punte, i lumini erano alle estremità. Il parroco, sconcertato per l’accaduto, ha fatto chiamare la polizia che sta indagando sul caso, tramite la squadra anti-sette istituita presso la squadra Mobile. “Sono sconvolto – ha dichiarato don Giancarlo Conte – ieri sera c’era un incontro in parrocchia e la porta della cripta era aperta. Qualcuno potrebbe essersi introdotto da lì”. La chiesa è stata riaperta alle 18 ma il simbolo non è stato cancellato. Il don ha anche scoperto una croce rovesciata disegnata sulla parete esterna dell’edificio. Del fatto è stata informata la Curia e nel pomeriggio il viacario don Illica ha effettuato un sopralluogo. Un caso analogo si era verificato in aprile davanti alla chiesa di Caorso. “Comunque – ha concluso don Conte – voglio dire ai miei fedeli: niente paura, Dio è più forte di tutto!”

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE