Eccellenze alimentari, Cattolica e Piacenza Alimentare assieme per Expo 2015

11 luglio 2013

La presentazione dell’accordo

Un nuovo “patto” sottoscritto dall’università Cattolica di Piacenza e dal Consorzio Piacenza Alimentare per creare una vera e propria cittadella di studi capace di indagare attentamente le problematiche e le esigenze che riguardano le aziende. Oggi pomeriggio l’iniziativa “Conoscere per crescere” è stata presentata all’università dal presidente del Consorzio Sante Ludovico e dal docente di marketing Daniele Fornari, direttore di Rem Lab. “Nel Piacentino il mercato agroalimentare fattura tra vino, salumi e prodotti tipici 700milioni di euro all’anno”, ha detto Ludovico. “Nonostante il periodo di crisi – ha aggiunto Fornari – anche negli ultimi tre mesi è stato confermato il trend favorevole per i prodotti tipici locali rispetto alle fasce medie o di primo prezzo. Questa è un’opportunità per Piacenza”. Ma in vista di Expo 2015 – che in sei mesi di fiera mondiale a Milano dovrebbe attirare circa venti milioni di visitatori – le prospettive per Piacenza sembrano ancora piuttosto “pigre”: “Noi abbiamo garantito la massima disponibilità – ha detto Ludovico – ma è evidente che dobbiamo presentarci con un progetto unitario territoriale. Ci è stato parlato di una cordata, ma non sappiamo ancora nulla di preciso”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE