Incidente mortale a Chero. Rossella trovata da un’amica

13 Luglio 2013

L’energia e la vitalità spezzate in una notte di luglio. Rossella Morsia aveva solo 24 anni e una voglia di vivere travolgente. Questa notte è finito tutto sulla provinciale tra Ciriano e San Protaso. Rossella, terminato il turno in un bar di Carpaneto, si stava dirigendo a Fiorenzuola dove ad attenderla c’era un’amica. L’ultima telefonata all’una e mezza, l’appuntamento e poi il silenzio. Non vedendola arrivare l’amica, preoccupata, l’ha chiamata al telefono più volte trovandolo muto.

E’ a quel punto che ha contattato il fidanzato di Rossella e i due hanno iniziato a cercarla fino all’amara scoperta. Questa mattina alle 5, la Toyota Yaris capovolta in un campo. Per cause da accertare, l’auto non ha seguito il tracciato della strada che prevedeva una semicurva. Ha proseguito dritto finendo contro un muretto. L’impatto non ha lasciato scampo alla ragazza sbalzata dall’abitacolo. La provinciale in quel tratto era già stata teatro di incidenti. E’ questa la ricostruzione dei carabinieri intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco e ai soccorritori del 118. Una dinamica che ricalca esattamente quanto avvenuto alcuni mesi fa a Monticelli d’Ongina quando a perdere la vita fu un’altra giovanissima, Noemi Dallavalle.

La notizia ha rabbuiato l’alba di un sabato di luglio a Fiorenzuola dove la notizia si è presto sparsa suscitando vasto cordoglio. Rossella Morsia lascia i genitori e un fratello piccolo, oltre al fidanzato di Carpaneto e tanti amici che la ricordano come una ragazza dall’energia contagiosa. La 24enne, bellissima, diplomata al liceo Gioia, frequentava la facoltà di Farmacia dell’università di Parma e lavorava come barista a Carpaneto. Domani e lunedi a Fiorenzuola verrà recitato il rosario in Collegiata alle 20 30; lunedi verrà disposta l’autopsia.

NOTIZIA DELLE 7.30
Una ragazza di 24 anni è morta nella notte dopo essere uscita di strada con la propria auto, che si è schiantata contro un muro. L’incidente è avvenuto lungo la provinciale, al bivio per Chero di Carpaneto.
Rossella Morsia, studentessa universitaria di Fiorenzuola, probabilmente stava tornando a casa: la vettura su cui viaggiava sola è uscita di strada, è finita contro un muretto e si è ribaltata sul fianco. Per la ragazza al volante, sbalzata dall’abitacolo non c’è stato nulla da fare. Sul posto oltre ai mezzi del 118 i carabinieri di Fiorenzuola. Per il paese della Valdarda è stato un risveglio durissimo, la giovane vittima era molto conosciuta. Rossella studiava Farmacia all’università di Parma e lavorava al bar “La bettola” di Carpaneto, oggi chiuso per lutto. La ragazza, che aveva la passione per il canto, lascia i genitori, un fratello più piccolo e il fidanzato.  La dinamica di quanto accaduto è al vaglio dei carabinieri, i soccorsi sono intervenuti alle 5 di questa mattina ma l’incidente probabilmente è avvenuto molto prima. In base alle prime informazioni raccolte dagli inquirenti, la giovane aveva salutato gli amici a Carpaneto intorno all’1.30 per recarsi a Fiorenzuola da un’altra amica che non vedendola arrivare si è messa alla ricerca della giovane fino alla tragica scoperta avvenuta intorno alle 5. Gli amici la ricordano come una ragazza energica e solare. Cordoglio è stato espresso dal sindaco Compiani, diverse le iniziative cancellate in paese in segno di lutto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà