Piacenza

Salta il consiglio provinciale: contestato il “balletto” di dirigenti

15 luglio 2013

Il consiglio provinciale è partito tra le polemiche e si è concluso dopo solo un’ora di dibattito. A non andare giù alla minoranza, a Fratelli d’Italia e alla Lega Nord la decisione di riorganizzare la struttura dirigenziale della Provincia dettata dal presidente della Provincia, Massimo Trespidi, senza la condivisione del consiglio provinciale. “Abbiamo potuto leggere solo dalla stampa la nuova formazione decisa dal presidente – ha detto il consigliere Michele Magnaschi di Fratelli d’Italia -. Non siamo qui a pretendere di esprimere le scelte decisionali che stanno alla base dell’agire dell’ente, questo è un compito del presidente: tuttavia ritengo che sia doveroso per ogni amministratore voler informare almeno con una telefonata i cambiamenti che sono in corso in Provincia. Per questo il consiglio, per me, si chiuderà qui”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE