Provincia

Folla ai funerali di Rossella: “La vita è un brivido che vola via”

16 luglio 2013

Un poster, con decine di foto di Rossella Morsia mentre ride e scherza insieme agli amici, è stato deposto sui gradini dell’altare della Collegiata dove tutta Fiorenzuola ha dato l’ultimo e commosso saluto alla 24enne vittima di un tragico incidente stradale.
Accanto al poster gli amici hanno lasciato un grande foglio bianco con scritte queste parole:  “La vita è un brivido che vola via, è tutto un equilibrio sopra la follia, perché quando ormai si vola non si può cadere più”. La musica era una delle grandi passioni di Rossella: un amore che tutti conoscevano e che hanno voluto fosse presente nel giorno dell’addio.

Le note della canzone “L’estate” , di Jovanotti, eseguita dal coro diretto dai Self Made, rock band di cui aveva fatto parte la giovane cantante, hanno accolto l’ingresso del feretro nella chiesa di Fiorenzuola.
È una folla prima di tutto di giovani a gremire la basilica: “Quanta vicinanza e conforto abbiamo visto nei giorni scorsi – ha recitato don Gianni Malvicini – ora è il momento della preghiera che può trasformare il nostro saluto in un arrivederci. Rossella continua a vivere nel cuore dei genitori, degli amici e in altre persone grazie agli organi che ha donato”. Nell’omelia sono stati recitati alcuni pezzi musicali, amati dalla giovane e che oggi rivelano il suo desiderio di trascendenza: “L’eternità è un battito di ciglia” e  ancora “Mi getto tra le braccia del vento” come recita Jovanotti, o “Destinazione paradiso” cantata da Laura Pausini.

In chiusura del funerale un amico di Rossella ha letto una lettera scritta da Anna, ex insegnante della giovane: “Mi sei stata molto cara, come studentessa e come persona, capace di guardare la vita a testa alta, portavoce di chi, vittima di piccole e grandi ingiustizie, non sapeva farsi avanti. Eri forte, determinata ma di una tenerezza infinita e desiderosa di vita. Avevi sempre desideri, sogni e progetti, in te c’era la maturità di un’adulta e la dolcezza di una bambina. Non credo proprio che la morte l’abbia vinta su di te – ha scritto Anna – per quanto ti ho potuto conoscere la morte non ti si addice: vivi Rossella, sempre con la stessa libertà e pienezza: quando ci rivedremo avrai ancora tante cose da raccontarmi”.
La commovente lettura è stata accolta da un lungo applauso. Il feretro è stato portato in spalla dagli amici e dal fidanzato.

FIORENZUOLA DICE ADDIO A ROSSELLA: ALLE 10 I FUNERALI – Fiorenzuola dice addio a Rossella Morsia sulle note dei Self Made, la band in cui la giovane 24enne cantava. Alle 10 in Collegiata verranno celebrati i funerali della ragazza vittima del tragico incidente stradale avvenuto nella notte tra venerdì e sabato quando lei rincasava dal lavoro a Carpaneto. Nelle ultime ore le amiche di sempre hanno organizzato una veglia per non lasciarla sola. Iscritta all’Aido, ha donato gli organi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Provincia Val D'Arda Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE