Provincia, ultimatum del Pd: “Entro settembre il fondo anticrisi”

16 luglio 2013

La minoranza non molla la presa dopo il caos di ieri in consiglio provinciale. “La maggioranza ha fatto saltare il numero legale per motivazioni esclusivamente di forma, impossibile da credere – ricorda Marco Bergonzi, capogruppo del Pd -. In questo modo abbiamo palesemente potuto vedere come la parabola del presidente Trespidi sia ormai arrivata alla fine: in corso Garibaldi c’è una situazione di maggioranza talmente eterogenea da essere giunta all’ingovernabilità. Non c’è più alcun collante tra Pdl, Fratelli d’Italia e Lega Nord. Noi vogliamo lavorare per il territorio, altrimenti non ha senso dire che le Province sono enti utili: se entro il 30 settembre non sarà stanziato almeno il fondo anticrisi promesso dal presidente alla fine dell’anno non parteciperemo più ai lavori del consiglio”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE