Multe stradali, nel 2013 il Comune incasserà 4.2 milioni. Ecco dove andranno

17 Luglio 2013

Un tesoretto da 4.2 milioni di euro da destinare, come previsto dalla legge, all’attività della polizia municipale, alla viabilità e alla sicurezza stradale, all’illuminazione pubblica e al trasporto pubblico locale. E’ questo il prospetto del Comune di Piacenza relativo all’utilizzo dei proventi delle sanzioni per la violazione del codice della strada. Nel bilancio 2013, l’amministrazione ha indicato 4.2 milioni di euro di introiti attesi, vale a dire 700mila euro in più rispetto al 2012. Un incremento suggerito anche dall’entrata in servizio delle nuove 7 telecamere che sorvegliano altrettanti varchi ztl e che in un mese e mezzo hanno già stangato 7mila automobilisti, con multe da 80 euro ciascuna.

I 4.2 milioni saranno suddivisi come previsto dalla normativa in materia: 1 milione 758mila euro copriranno appieno le esigenze di funzionamento della polizia municipale, 1 milione 227mila euro andranno alla voce di bilancio “Viabilità e circolazione”, che però ne richiederà 550mila in più. Illuminazione pubblica finanziata al 35% con un milione 86mila euro, contro i 3,1 milioni totali, e infine al trasporto pubblico locale saranno destinati 128mila euro, contro i 640mila complessivamente a bilancio come spesa. I 4,2 milioni di euro delle multe copriranno quindi poco più della metà di questi capitoli di bilancio, che sommano in totale 7 milioni 254mila euro.

DOVE ANDRANNO GLI INTROITI DALLE MULTE 2013

© Copyright 2021 Editoriale Libertà