Alfano a Piacenza: “Una parte della Pertite può essere restituita”

22 Luglio 2013

E’ stato ricevuto questa mattina dal sindaco Paolo Dosi e da altri esponenti della Giunta comunale il sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano, in visita a Piacenza nell’ambito dei contatti avviati dall’amministrazione comunale con il Ministero presieduto da Mario Mauro per l’acquisizione di alcune aree militari, con particolare riferimento alla questione della Pertite.

“Abbiamo visitato l’80% delle aree militari di Piacenza, sono rimasto impressionato – ha dichiarato il sottosegretario -. L’eccessiva meraviglia nasconde una mezza offesa dice un motto napoletano, però io devo ammettere la mia meraviglia di una realtà viva, attiva con un personale civile di una certa età. Sorge il problema del recupero dei mestieri: molti capiofficina sono vicini alla pensione, bisogna recuperare i giovani – ha proseguito -. Piacenza avrà le riduzioni di personale previste sul piano nazionale tenendo conto di quest’esigenza. Ci saranno settori che verranno chiusi, altri implementati”.

“Sulla Pertite – ha affermato Alfano – oggi alla Camera parte l’iter sul decreto del fare, l’idea definitiva è di mettere a disposizione della città le aree militari o buona parti di esse. Siamo pronti alla restituzione. La Pertite per una parte può essere restituita: verrà recintata, riqualificata e messa a disposizione delle scuole. Siamo disponibili a farlo direttamente”.

Il sottosegretario Alfano ha quindi annunciato che “un tavolo tecnico con le ipotesi concrete sui primi frazionamenti di unità che possono essere restituite alla città si riunirà a settembre”.

A tirare le somme dell’incontro il sindaco Dosi: “In tempi brevi possiamo ottenere risultati parziali ma significativi, come la parte dell’ex Pertite vicino alle scuole, che verrà messa a disposizione dei cittadini e soprattutto resa fruibile agli istituti scolastici”.

Alla visita di questa mattine era presente anche l’onorevole Paola De Micheli (Pd): “Dalla visita a Piacenza del sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano sono venute importanti novità rispetto alle prospettive di dismissione delle aree militari e l’assunzione di un impegno concreto per accelerare il confronto con l’amministrazione comunale. E’ la dimostrazione della determinazione del governo Letta nell’affrontare uno dei temi cardine dello sviluppo, quello della piena valorizzazione dei beni militari non più strategici, attraverso il pieno coinvolgimento degli enti locali”.  “Alfano – prosegue il comunicato della parlamentare – è un politico competente e ha manifestato grande disponibilità, sono certa che l’amministrazione comunale saprà cogliere le opportunità e le soluzioni innovative da lui prospettate, per sbloccare la partita delle aree militari, a partire dall’ex Pertite. Inoltre durante la sua visita, il sottosegretario ha potuto verificare di persona l’importanza degli stabilimenti militari piacentini e la necessità di salvaguardare e rilanciare il loro patrimonio di esperienza e di lavoro”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà