Scuola, sindacati contro i rincari dei bus.
La replica: “Il sistema rischia il crollo”

22 Luglio 2013

“Cercheremo di contenere al massimo i costi degli abbonamenti ma nulla potrà più essere come prima”. L’assessore Pierpaolo Gallini interviene sul tema dei rincari delle tariffe del trasporto extraurbano, che tanto preoccupano i sindacati. Secondo la Cgil l’incremento di spesa per gli utenti si muoverà tra il 14% e il 35%, “a causa della cancellazione dal bilancio provinciale di 150 mila euro a sostegno degli studenti che utilizzano il servizio”.

“Stringere la cinghia è inevitabile per evitare il crollo del sistema” sostiene dal canto suo Gallini, che si sta battendo anche sul fronte della razionalizzazione delle corse e sulla settimana corta a scuola per evitare la giornata del sabato. L’assessore ricorda infine che “Piacenza ha le tariffe più basse dell’Emilia Romagna”.

“Finanziamenti prioritari per garantire il diritto di studio” ribattono Cgil, Cisl e Uil che chiedono in una nota un incontro urgente con la Provincia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà