Parco enogastronomico Eataly: partito il cantiere alla Cavallerizza

24 Luglio 2013

20130724-161615.jpg

Furgoni in manovra e operai al lavoro. Da ieri si presenta così il piazzale della Cavallerizza sullo stradone Farnese a Piacenza. Dopo vari rinvii è finalmente partito il cantiere per la realizzazione del parco enogastronomico Eataly, il marchio che fa capo all’imprenditore Oscar Farinetti, già presente in varie città tra le quali Torino, Roma e New York. Un colosso di cui i piacentini potranno beneficiare tra alcuni mesi, il patron Farinetti aveva auspicato nell’ultima intervista l’apertura a dicembre. “Se non sarà un regalo di Natale – ha commentato l’assessore ai lavori pubblici del comune di Piacenza Francesco Cacciatore – sarà comunque un regalo visto che rappresenterà un ottimo volano per la nostra economia portando a Piacenza visitatori anche dalle città limitrofe”.

A bloccare l’avvio del cantiere nei mesi scorsi ci sarebbero stati alcuni aspetti da definire tra la cooperativa Indacoo e la società di Farinetti, soci in questa avventura imprenditoriale. L’investimento a carico dei privati sarà di 4,5 milioni di euro, la parte dei lavori sarà realizzata dalla cooperativa piacentina.
Le strutture esterne sono due, della grandezza di 250 metri quadrati ciascuna, in cui troveranno spazio un ristorante vegetariano e una rivendita di prodotti ortofrutticoli, mentre nell’altro troveranno posto gelateria e caffetteria.

I lavori più importanti saranno realizzati nella ex Cavallerizza, mille metri quadrati di pianta, divisi in spazi dedicati a ristorazione, vendita e didattica. Al pian terreno saranno ricavati un’aula didattica, uno spazio per la produzione in proprio di pane con forno a legna. Non potrà mancare un’ampia cantina, comprendente anche tutte le migliori produzioni piacentine. Scala mobile e ascensore condurranno al primo piano soppalcato, dove saranno sistemati i quattro ristoranti tematici, dedicati rispettivamente a pesce, carne, pizza e pasta.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà