Chiusura ospedale di Fiorenzuola: stasera scatta la protesta

01 Agosto 2013

20130801-072859.jpg

«Se la politica non vigilerà sul destino della sanità in Valdarda, riappropriandosi delle proprie funzioni di governo del territorio, il piano di smantellamento dell’ospedale di Fiorenzuola non sarà scongiurato. Sarà un massacro». Così il sindaco di Caorso Fabio Callori che stasera – insieme a dipendenti, a sindaci, a tutte le forze politiche e sindacali e a comuni cittadini – sarà alla manifestazione voluta dai dipendenti e indetta alle 20.30 di fronte all’ospedale di Fiorenzuola in via Roma. Callori resta in allerta rispetto ad alcune “manovre” già in atto da parte dell’Ausl: «Ad esempio della nomina che attende il primario della pediatria di Fiorenzuola dottor Ettore Pedretti, prossimo al trasferimento a Piacenza. E così avverrà anche per il primario di ostetricia e ginecologia. Dobbiamo interrompere il processo di svuotamento dell’ospedale». Sono già 800 intanto le firme raccolte da questa mattina davanti all’ospedale di Fiorenzuola.

Tutti i dettagli su Libertà in edicola.


© Copyright 2021 Editoriale Libertà