Delitto via Degani: soluzione del giallo nel Dna. Interpellato massimo esperto

01 Agosto 2013

20130801-071203.jpg

La risoluzione del caso di via Degani potrebbe essere tutta racchiusa nell’analisi del Dna: la Procura ha affidato a un genetista l’incarico di scovare nuovi elementi nel caso dell’omicidio dell’ex fisioterapista 67enne Giorgio Gambarelli, sgozzato in casa nella giornata di sabato e poi chiuso a chiave all’interno della sua abitazione dallo stesso assassino.
Il sostituto procuratore Ornella Chicca, che sta coordinando le indagini del Nucleo investigativo dei carabinieri, ha preferito affidarsi ad un super esperto per avere nuovi elementi utili a incastrare il colpevole. Anche in questo caso, sarà fondamentale il confronto tra il tipo di dna ritrovato e quello dei sospettati: in caso positivo, il caso si potrebbe chiudere molto rapidamente. Tutti i dettagli su Libertà in edicola.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà